Viaggio nel Golfo di Napoli anni 60: Capri, Napoli, Scavi di Ercolano e Vesuvio. Filmati amatoriali 16mm

Capri, il porto di Marina Grande. Le immagini presenti nell’articolo sono tratte da fotogrammi della pellicola 16mm.

In questo articolo presento la digitalizzazione della seconda parte dei filmati amatoriali 16mm girati nel 1965 da turisti inglesi in viaggio in Italia. Dopo il soggiorno a Sorrento, in Costiera Amalfitana e la visita agli Scavi di Pompei, esperienze di viaggio descritte nel precedente articolo, è la volta di Capri, dove la comitiva giunse a bordo del traghetto partito da Sorrento (la pellicola inizia con le immagini ambientate presso la Marina Piccola di Sorrento, in attesa dell’imbarco). A Capri ed Anacapri la cinepresa cattura momenti di relax al mare e spensierate passeggiate nei luoghi più caratteristici ed ameni dell’isola, scorci di vita quotidiana (un fruttivendolo che verifica i prodotti in vendita, i pescatori di Marina Grande alle prese con la sistemazioni delle attrezzature da pesca etc.) e fugaci vedute dei suggestivi paesaggi che si godono dalla magnifica isola azzurra.

Napoli, agosto 1965: effetti del crollo della facciata nord della Galleria Principe.

Lasciata Capri a bordo di un aliscafo, dove pure realizzarono brevi riprese, i viaggiatori approdarono a Napoli per una passeggiata in città.  Qui i turisti filmarono vari scorci cittadini e momenti delle visite a musei, piazze e luoghi storici, quali il complesso del Convitto Nazionale in Piazza Dante, la Galleria Principe di Napoli ed il Museo Archeologico Nazionale. La visita al Museo Archeologico è quella più ricca di particolari, in quanto fu oggetto di riprese sia degli esterni che di varie opere esposte all’interno.

Grazie a queste riprese è anche possibile datare con maggiore precisione il filmato: sono infatti presenti alcune immagini che documentano le conseguenze del crollo parziale della facciata della Galleria Principe dal lato dell’ingresso su Piazza Museo, circostanza verificatasi nel mese di agosto del 1965.

Scavi di Ercolano: Casa di Nettuno e Anfitrite

Gli ultimi minuti del filmato mostrano alcune immagini degli Scavi di Ercolano, vedute di Napoli dall’alto, scorci cittadini e le scene dell’escursione sul Vesuvio.

La terza ed ultima parte della bobina è relativa la partenza verso Roma e le riprese effettuate durante la visita della capitale, e sarà oggetto di un articolo di prossima pubblicazione.

 

 

Buona visione !

Ludovico Mosca About the author

Sono un collezionista di stampe, libri, foto d'epoca e film amatoriali ambientanti in Italia, principalmente in Campania (Napoli, Vesuvio, Pompei, Sorrento, Capri, Ischia, Amalfi) e nutro interesse anche per i testi le immagini ed i filmati ambientati in altri luoghi, anche esteri. Lo scopo del mio blog è divulgare la storia, le bellezze ambientali ed architettoniche e le tradizioni di vari luoghi. Posseggo libri illustrati, cartoline, diapositive (sia le tradizionali Kodachrome e simili che lastre in vetro, anche del tipo da "lanterna magica") negativi fotografici, foto tradizionali, film su nastro (vhs, video 8, betamax etc.) e su pellicola in formato 8mm, Super 8mm e 16mm, a partire dal diciannovesimo secolo (attualmente il supporto più antico della mia collezione è una lastra fotografica che riproduce una veduta di Sorrento databile tra il 1865 ed il 1875) sino agli anni del 1980. Effettuo in proprio, con attrezzature semi-professionali da hobbista, le digitalizzazioni dei vari supporti presenti nel mio archivio, dedicando a questa passione gran parte del mio tempo libero e spinto da una costante curiosità verso i costumi e le tradizioni del passato. La famiglia di mio padre Giuseppe è originaria di Gragnano, in provincia di Napoli, cittadina famosa per la produzione della pasta, i "maccheroni" ed altri formati, e del vino.

No Comments

Leave a Comment: