Film d’epoca anni venti immagini di Napoli, Pozzuoli campi flegrei Solfatara, Amalfi, penisola sorrentina.

Napoli - Pozzuoli anni 30.00_04_52_12.Immagine010

Fotogramma della pellicola 16mm: ritengo possa trattarsi della Chiesa di Santa Maria delle Grazie sita in Pozzuoli.

Il filmato protagonista di questo articolo l’ho realizzato utilizzando fondi filmici che ho estratto da una bobina contenente riprese amatoriali, in formato 16mm in bianco e nero, muto, girate in svariati luoghi di Napoli e dintorni alla fine degli anni venti da viaggiatori stranieri (statunitensi o britannici). Le immagini ci mostrano, nella maggior parte dei casi per pochi istanti, varie vedute di Napoli (l’ambito portuale e gli immediati dintorni, con le auto in attesa sotto il Maschio Angioino), dell’area flegrea (oltre alla Solfatara è possibile anche cogliere una fugace veduta del Castello Aragonese di Baia e scorci di Pozzuoli), tratti di Amalfi e della sua costiera e la piana sorrentina.

La pellicola originale presenta varie giunture e contiene anche altre riprese, ambientate presso il parco della Reggia di Caserta, inserite nel mio articolo del 25 ottobre 2017, e scene di una parata militare caratterizzata dalla fugace veduta di un dirigibile che solca il cielo, materiale che sarà oggetto di prossima divulgazione.

Napoli - Pozzuoli anni 30.00_02_34_06.Immagine005

L’immagine di sinistra è tratta da un fotogramma della pellicola 16mm e mostra il pennacchio di fumo fuoriuscire dal cono del Vesuvio. La veduta è presa dalla strada statale 163 Amalfitana nel tratto che attraversa la zona collinare di Piano di Sorrento detta “Colli di San Pietro”. A destra fotografia che ho scattato il 15-09-2017 da un punto di osservazione simile.

La bobina non reca impressa alcuna indicazione specifica relativa la data esatta in cui sono state effettuate le riprese: a farmi stimare una datazione approssimativa di fine anni venti (potrebbe anche trattarsi dei primi anni trenta) è stato il dettaglio della vistosa colonna di fumo che fuoriesce dal cono del Vesuvio (ben visibile al minuto 02:40 circa del filmato) che potrebbe essere riconducibile al periodo relativo l’eruzione del 4-10 giugno del 1929.  In ogni caso i vari particolari catturati dalla cinepresa (autovetture, abbigliamento etc.) testimoniano in maniera inequivocabile l’ambientazione negli anni venti o trenta del novecento. 

Altre immagini della Napoli degli anni venti ambientate principalmente nell’area del Maschio Angioino e zona circostante, con la immancabile presenza della auto da nolo in sosta, sono disponibili nel mio articolo del 30 luglio 2016.

Buona visione !

 

Ludovico Mosca About the author

Sono un collezionista di stampe, libri, foto d'epoca e film amatoriali ambientanti in Italia, principalmente in Campania (Napoli, Vesuvio, Pompei, Sorrento, Capri, Ischia, Amalfi) e nutro interesse anche per i testi le immagini ed i filmati ambientati in altri luoghi, anche esteri. Lo scopo del mio blog è divulgare la storia, le bellezze ambientali ed architettoniche e le tradizioni di vari luoghi. Posseggo libri illustrati, cartoline, diapositive (sia le tradizionali Kodachrome e simili che lastre in vetro, anche del tipo da "lanterna magica") negativi fotografici, foto tradizionali, film su nastro (vhs, video 8, betamax etc.) e su pellicola in formato 8mm, Super 8mm e 16mm, a partire dal diciannovesimo secolo (attualmente il supporto più antico della mia collezione è una lastra fotografica che riproduce una veduta di Sorrento databile tra il 1865 ed il 1875) sino agli anni del 1980. Effettuo in proprio, con attrezzature semi-professionali da hobbista, le digitalizzazioni dei vari supporti presenti nel mio archivio, dedicando a questa passione gran parte del mio tempo libero e spinto da una costante curiosità verso i costumi e le tradizioni del passato. La famiglia di mio padre Giuseppe è originaria di Gragnano, in provincia di Napoli, cittadina famosa per la produzione della pasta, i "maccheroni" ed altri formati, e del vino.

No Comments

Leave a Comment: