Massa Lubrense la frana di Nerano e Termini del 1963

Nel mese di febbraio del 1963 un movimento franoso in penisola sorrentina interessò le frazioni massesi di Termini e Nerano.

Stando alle notizie riportate sul sito massalubrense.it si deve a tale fenomeno la successiva piantumazione della pineta de “Le Tore”, al fine di consolidare il terreno da cui ebbe origine il dissesto.

L’evento fu di considerevole portata, per fortuna senza però causare vittime, catturando l’attenzione delle cronache italiane e straniere.

 

Link al servizio televisivo inerente la frana, dal sito web dell’Istituto Luce:

Servizio televisivo da Archivio Istituto Luce

Fotografia della colata di fango, comparsa sul settimanale Epoca del 3 marzo 1963 (clicca sul testo sotto per visualizzare l’articolo):

Foto della colata di fango e detriti che investì Nerano pubblicata sulla rivista Epoca nel 1963.

Articolo uscito sul quotidiano francese “La Nouvelle Republique” il 22 febbraio 1963 (clicca sul testo sotto per visualizzare l’articolo):

Frana Nerano e Termini del 1963, articolo su giornale francese

 

 

Ludovico Mosca About the author

Sono un collezionista di stampe, libri, foto d'epoca e film amatoriali ambientanti in Italia, principalmente in Campania (Napoli, Vesuvio, Pompei, Sorrento, Capri, Ischia, Amalfi) e nutro interesse anche per i testi le immagini ed i filmati ambientati in altri luoghi, anche esteri. Lo scopo del mio blog è divulgare la storia, le bellezze ambientali ed architettoniche e le tradizioni di vari luoghi. Posseggo libri illustrati, cartoline, diapositive (sia le tradizionali Kodachrome e simili che lastre in vetro, anche del tipo da "lanterna magica") negativi fotografici, foto tradizionali, film su nastro (vhs, video 8, betamax etc.) e su pellicola in formato 8mm, Super 8mm e 16mm, a partire dal diciannovesimo secolo (attualmente il supporto più antico della mia collezione è una lastra fotografica che riproduce una veduta di Sorrento databile tra il 1865 ed il 1875) sino agli anni del 1980. Effettuo in proprio, con attrezzature semi-professionali da hobbista, le digitalizzazioni dei vari supporti presenti nel mio archivio, dedicando a questa passione gran parte del mio tempo libero e spinto da una costante curiosità verso i costumi e le tradizioni del passato. La famiglia di mio padre Giuseppe è originaria di Gragnano, in provincia di Napoli, cittadina famosa per la produzione della pasta, i "maccheroni" ed altri formati, e del vino.

No Comments

Leave a Comment: