Francesco e Giovanni Gargiulo pionieri della fotografia amatoriale a Sorrento.

Photography-nov-1970-015

Una delle fotografie d’epoca a corredo dell’articolo di Giuseppe Petagna.

“La posta del Sud” a cura di Giuseppe Petagna era una rubrica della rivista mensile “Popular Photography Italiana” diretta dalla seconda metà degli anni sessanta da Lanfranco Colombo , figura di rilievo della fotografia italiana che nel 1967 aprì a Milano “Il Diaframma”, la prima galleria privata al mondo dedicata esclusivamente alla fotografia amatoriale (anche il titolo della rivista fu successivamente, nel 1972, mutato in “Il Diaframma – Fotografia Italiana” e le pubblicazioni durarono sino al 1996).

Nel numero 156 del mese di Novembre 1970 Petagna dedicò la sua rubrica alla figura di Francesco Gargiulo, vero pioniere, con il fratello Giovanni, della fotografia amatoriale in terra di Sorrento negli anni a cavallo tra la fine dell’ottocento ed i primi anni venti del novecento. Il testo contiene i cenni biografici dei fratelli Gargiulo ed è corredato da alcune loro fotografie d’epoca, raffiguranti scorci della vita di quei tempi a Sorrento.

La realizzazione di questo articolo è stata resa possibile grazie alla consueta e generosa disponibilità dell’amico Arch. Aniello Parlato di Sorrento, entusiasta fotografo e cineoperatore amatoriale negli anni d’oro della pellicola fotografica ed appassionato di calcio e storia locale.

Buona lettura !

 

Le foto a corredo dell’articolo:

 

Ludovico Mosca About the author

Sono un collezionista di stampe, libri, foto d'epoca e film amatoriali ambientanti in Italia, principalmente in Campania (Napoli, Vesuvio, Pompei, Sorrento, Capri, Ischia, Amalfi) e nutro interesse anche per i testi le immagini ed i filmati ambientati in altri luoghi, anche esteri. Lo scopo del mio blog è divulgare la storia, le bellezze ambientali ed architettoniche e le tradizioni di vari luoghi. Posseggo libri illustrati, cartoline, diapositive (sia le tradizionali Kodachrome e simili che lastre in vetro, anche del tipo da "lanterna magica") negativi fotografici, foto tradizionali, film su nastro (vhs, video 8, betamax etc.) e su pellicola in formato 8mm, Super 8mm e 16mm, a partire dal diciannovesimo secolo (attualmente il supporto più antico della mia collezione è una lastra fotografica che riproduce una veduta di Sorrento databile tra il 1865 ed il 1875) sino agli anni del 1980. Effettuo in proprio, con attrezzature semi-professionali da hobbista, le digitalizzazioni dei vari supporti presenti nel mio archivio, dedicando a questa passione gran parte del mio tempo libero e spinto da una costante curiosità verso i costumi e le tradizioni del passato. La famiglia di mio padre Giuseppe è originaria di Gragnano, in provincia di Napoli, cittadina famosa per la produzione della pasta, i "maccheroni" ed altri formati, e del vino.

No Comments

Leave a Comment: