Cartolina di Villa Lina – Auricchio a Sant’Agnello

 
Villa Lina nel comune di Sant’Agnello a pochi passi da Sorrento, conosciuta anche come Villa Auricchio dal nome della famiglia che la fece costruire, produttrice del rinomato formaggio Provolone, è protagonista di questa singolare foto ricordo degli anni sessanta.

Cartolina anni 60

La foto-cartolina che gli Auricchio fecero realizzare rappresenta un simpatico “tarocco” al fine, presumo, di conferire maggiore prestigio alla villa di famiglia costruita all’angolo di Via Cocumella / Corso Francis Marion Crawford: l’area verde in primo piano, attrezzata con tavolo e sedie, davanti il garage maliziosamente lasciato aperto per mostrare l’imponente “muso” di una Mercedes, si trova realmente sulla destra dell’edificio (a sinistra guardando la foto), verso la proprietà dove ha sede l’Hotel Eliseo, con il quale la villa è confinante; Osservando la foto nei dettagli è abbastanza facile individuare i segni dello “scontornamento” della porzione “incollata”, collocata al posto di quella che era ed è tutt’ora la sede stradale pubblica (appunto il Corso Crawford e Via Cocumella), come documentato dalle immagini a corredo dell’articolo.

Ludovico Mosca About the author

Sono un collezionista di stampe, libri, foto d'epoca e film amatoriali ambientanti in Italia, principalmente in Campania (Napoli, Vesuvio, Pompei, Sorrento, Capri, Ischia, Amalfi) e nutro interesse anche per i testi le immagini ed i filmati ambientati in altri luoghi, anche esteri. Lo scopo del mio blog è divulgare la storia, le bellezze ambientali ed architettoniche e le tradizioni di vari luoghi. Posseggo libri illustrati, cartoline, diapositive (sia le tradizionali Kodachrome e simili che lastre in vetro, anche del tipo da "lanterna magica") negativi fotografici, foto tradizionali, film su nastro (vhs, video 8, betamax etc.) e su pellicola in formato 8mm, Super 8mm e 16mm, a partire dal diciannovesimo secolo (attualmente il supporto più antico della mia collezione è una lastra fotografica che riproduce una veduta di Sorrento databile tra il 1865 ed il 1875) sino agli anni del 1980. Effettuo in proprio, con attrezzature semi-professionali da hobbista, le digitalizzazioni dei vari supporti presenti nel mio archivio, dedicando a questa passione gran parte del mio tempo libero e spinto da una costante curiosità verso i costumi e le tradizioni del passato. La famiglia di mio padre Giuseppe è originaria di Gragnano, in provincia di Napoli, cittadina famosa per la produzione della pasta, i "maccheroni" ed altri formati, e del vino.

No Comments

Leave a Comment: