Sorrento, Capri, Scavi di Pompei e Costiera Amalfitana nel filmato pubblicitario 16mm anni 60 della Harlequin Holiday’s

Il pittoresco affollamento nelle acque antistanti l’ingresso della Grotta Azzurra a Capri, fotogramma del filmato 16mm.

“Make your holiday a happy one with Harlequin” (Fa che la tua vacanza sia felice, grazie a Harlequin) è il motto citato alla fine del filmato pubblicitario “Harlequin Holiday’s” realizzato negli anni 60 dal tour operator Sunseeker Ltd, con sedi nel Regno Unito (Londra) ed in Scozia (Aberdeen). Ed è facile credere alla bontà dell’affermazione propagandistica viste le mete turistiche del programma di viaggio selezionato dalla Harlequin e reclamizzate nel filmato 16mm (pellicola a colori, sonora) che ho recentemente aggiunto alla mia collezione e che dopo il lavoro di digitalizzazione ed editing propongo in questo articolo sia in versione “ridotta”, ovvero circoscritta alle sole scene ambientate in penisola sorrentina, costiera amalfitana, Capri e Pompei (per un totale di circa 5 minuti), che nell’edizione integrale (della durata di 14 minuti circa), con la colonna sonora ed il commento audio originali (in un inglese che ho trovato abbastanza facile da comprendere e da tradurre in italiano): a causa di alcune limitazioni dell’attrezzatura amatoriale Telecinema di cui sono munito (acquisizione differita della traccia audio impressa sulla pista magnetica della pellicola) la qualità del sonoro è modesta ed in alcuni casi il parlato potrebbe risultare lievemente fuori sincrono. 

Sorrento è la prima località turistica protagonista del filmato (veduta panoramica della punta del Capo, con i pontili degli stabilimenti balneari di Marina Piccola, il costone tufaceo  visto dal porto, scorci di Piazza Tasso e Via Vittorio Veneto in direzione della villa comunale) che nel commento audio del filmato integrale viene così descritta: “Sorrento, nel golfo di Napoli, è una delle più belle mete di viaggio in Europa e la si raggiunge dopo un veloce e confortevole viaggio aereo da Gatwick (Regno Unito) a Napoli e successivo trasferimento diretto a mezzo di autobus dall’aeroporto all’hotel“.

Le scene successive mostrano una ancora poco urbanizzata e suggestiva Marina di Puolo, prevalentemente nel suo versante sorrentino, con una fugace veduta della costa rocciosa de “La Pignatella”, pochi bagnanti ed il passaggio di un veloce motoscafo impegnato in una sessione di sci nautico… Anche in questo caso nella versione integrale del filmato lo scorrere delle immagini è corredato di commento audio: “Passeggiando tra aranci, limoni ed alberi di ulivo si giunge dal nostro Hotel Dania ad una piacevole piccola spiaggia dove chi desidera trascorrere l’intera giornata in spiaggia potrà consumare il pranzo presso ristoranti all’aperto“.

Danzatori impegnati nel folkloristico ballo della Tarantella chiudono l’ambientazione sorrentina, lasciando la scena all’isola di Capri, seguono poi gli Scavi Archeologici di Pompei e, a conclusione del contesto campano, vedute di Positano ed Amalfi.

Il filmato integrale prosegue documentando ulteriori mete del programma viaggi della Harlequin, in Italia (Spotorno, sulla costa ligure, descritta nel commento audio come la località sulla riviera dei fiori che gli abitanti definiscono “dove il sole sta di casa”, e Portofino) ed in altri rinomati contesti turistici europei  (Alpi svizzere ed Austria, per gli amanti della montagna, e la Costa Brava ed altre località balneari spagnole per chi preferisce le vacanze al mare).

Buona visione !

 

Il filmato integrale della Harlequin:

 

Ludovico Mosca About the author

Sono un collezionista di stampe, libri, foto d'epoca e film amatoriali ambientati in Italia, principalmente in Campania (Napoli, Vesuvio, Pompei, Sorrento, Capri, Ischia, Amalfi) e nutro interesse anche per i testi le immagini ed i filmati ambientati in altri luoghi, anche esteri. Lo scopo del mio blog è divulgare la storia, le bellezze ambientali ed architettoniche e le tradizioni di vari luoghi. Posseggo libri illustrati, cartoline, diapositive (sia le tradizionali Kodachrome e simili che lastre in vetro, anche del tipo da "lanterna magica") negativi fotografici, foto tradizionali, film su nastro (vhs, video 8, betamax etc.) e su pellicola in formato 8mm, Super 8mm e 16mm, a partire dal diciannovesimo secolo (attualmente il supporto più antico della mia collezione è una lastra fotografica che riproduce una veduta di Sorrento databile tra il 1865 ed il 1875) sino agli anni del 1980. Effettuo in proprio, con attrezzature semi-professionali da hobbista, le digitalizzazioni dei vari supporti presenti nel mio archivio, dedicando a questa passione gran parte del mio tempo libero e spinto da una costante curiosità verso i costumi e le tradizioni del passato. La famiglia di mio padre Giuseppe è originaria di Gragnano, in provincia di Napoli, cittadina famosa per la produzione della pasta, i "maccheroni" ed altri formati, e del vino.

No Comments

Leave a Comment: