velia27

Breve profilo storico del cilento, di Salvatore Patrizio

[typography font="OFL Sorts Mill Goudy TT" size="17" size_format="px"]BREVE PROFILO STORICO DEL CILENTO, di SALVATORE PATRIZIO[/typography] [divider] La storia di questa antichissima area della regione Campania si perde nella notte dei tempi, come dimostrano alcuni ritrovamenti che risalgono addirittura al paleolitico. La scoperta di manufatti e utensili provenienti dal...

piroscafo Colombo

Piroscafi italiani sulle rotte delle traversate oceaniche.

piroscafo Colombo

piroscafo Colombo

Tra gli anni 20 e 30 del 1900 gli oceani erano solcati da numerosi piroscafi transatlantici che si occupavano dei collegamenti marittimi tra i principali porti europei e gli Stati Uniti d’America: il Conte Rosso, Conte Biancamano, piroscafo Colombo, piroscafi Dante Alighieri e Giuseppe Verdi. La Lloyd Sabaudo, Navigazione Generale Italiana, società riunite Florio, Rubattino e Lloyd italiano, Transatlantica italiana.
hall del piroscafo Colombo

Essi trasportavano prevalentemente emigranti, tanti dei quali provenienti dalle regioni dell’Italia meridionale.Sorsero e si consolidarono in quell’epoca importanti compagnie di navigazione italiane,i cui bastimentirappresentavano motivo di orgoglio per l’intera nazione. Dotati di ogni comfort erano arredati sfarzosamente, perlomeno negli ambienti riservati alle classi più abbienti, e dotati delle migliori tecnologie a quei tempi disponibili. In questo articolo sono raccolte alcune testimonianze di quell’epoca di viaggi ancora dallo stile pionieristico ed avventuroso.

Francis Marion Crawford romanziere ottocentesco innamorato dell’Italia.

Francis Marion Crawford

Francis Marion Crawford (Bagni di Lucca, 2 agosto 1854 – Sorrento, 9 aprile 1909) è stato un poeta e scrittore statunitense, noto soprattutto per i suoi romanzi di terrore.

Nato ai Bagni di Lucca, in Italia, era figlio dello scultore americano Thomas Crawford e di Louisa Cutler Ward, sorella della poetessa americana Julia Ward Howe. Studiò alla St Pauls school di Concord (New Hampshire), dal 1866 e all’università di Cambridge dal 1873, di Karlsruhe dal 1874, oltre che a Roma nel 1877 e all’università di Heidelberg nel 1876.

Nel 1879 andò in India, dove studiò il sanscrito e divenne editore del quotidiano Allahabad Indian Herald. Al suo ritorno in America continuò gli studi di sanscrito all’università di Harvard per un anno, collaborò con varie riviste e nel 1882 scrisse il suo primo romanzo, Mr Isaacs, un brillante ritratto della vita di un inglese in India mescolato con elementi di mistero e di orientalismo romantico. Il libro ebbe un immediato successo così come il successivo, Dr Claudius (1883). Dopo un breve soggiorno a New York e a Boston, nel 1883 tornò in Italia, a Sant’Agnello, dove si stabilì in una villa di sua costruzione. Morì a Sorrento.

da Wikipedia, l’enciclopedia libera. (foto: ritaglio di giornale USA, collezione Ludovico Mosca)



Sant'Agnello: Villa Crawford
L’esperienza in Penisola Sorrentina.

Il giorno 11 di ottobre del 1884 F. M. C. si sposò con Elisabeth Berdan, figlia di un importante famiglia, da lui conosciuta a New York, e l’anno successivo nel mese di maggio i coniugi Crawford decisero di trascorrere il periodo estivo in penisola sorrentina, nel comune di Sant’Agnello. Incantati dall’amenità dei luoghi e complice la suggestione dello storico albergo Cocumella pressi cui soggiornarono, decisero di protrarre la loro permanenza e durante il mese di ottobre dello stesso anno entrarono in possesso di Villa Renzi, che sarebbe poi divenuta Villa Crawford e dove lo scrittore trascorse tutto il resto della sua vita.

(testo tratto, e parzialmente rielaborato, da “Il Magnifico Crawford – scrittore per mestiere” – Sant’Agnello 1988. Pubblicazione prodotta dal Comune di Sant’Agnello a cura di Antonino De Angelis e Gordon Poole. Immagine a lato: cartolina anni 20, collezione Ludovico Mosca).